Quiet Before The Storm

Posted on

NBA Free Agency 2016: il primo Luglio inizieranno le trattative tra i Team NBA ed i Free Agent, che potranno firmare i nuovi contratti a partire dal 5, alla fine del periodo di moratoria.

Dopo le trade avvenute prima e durante l’NBA Draft 2016, ci attendo probabilmente giorni in cui i rumors e le speculazioni la faranno da padrone, con gli insider al lavoro per anticipare – prima dei colleghi e a volte degli stessi Team e Player coinvolti – le trade che animeranno quella per gli addetti ai lavori sarà The Biggest Free Agency Money Year of all Time.

Kevin Durant
Kevin Durant (http://www.cbssports.com)

Il protagonista più atteso della Free Agency è sicuramente l’ala dei Thunder Kevin Durant, che per la prima volta in carriera sarà Free Agent. Oltre ad Oklahoma City, sono riusciti a fissare un meeting con l’MVP 2013-14 gli ex campioni Golden State Warriors e l’altra corazzata dell’ovest, i San Antonio Spurs.

Alla ricerca di una chance per sottoporre la propria offerta a KD anche Miami Heat, Boston Celtics e Los Angeles Clippers mentre sembrano fuori dai giochi New York Knicks e Los Angeles Lakers.

Dalle poche notizie trapelate, parrebbe che Durant voglia fissare i meeting a New York e che al momento l’offerta che lo ha colpito maggiormente è quella degli Warriors. Tuttavia, l’opzione al momento più accreditata è quella di un’estensione con i Thunder, firmando un contratto biennale con opzione di uscita nel 2017.

DeMar DeRozan – nonostante dei Play Off altalenanti, soprattutto nei primi due turni – è un altro dei protagonisti attesi dalla Free Agency. Nonostante ciò la guardia dei Toronto Raptors non ha fissato meeting con altre franchigie poiché il contratto che i canadesi possono offrire – 153 milioni di dollari in 5 anni, rispetto ai 114 milioni di dollari in 4 anni che potrebbe ricevere altrove – sembra davvero irrinunciabile.

La point guard dei Memphis Grizzlies, Mike Conley – secondo Matt Moore – a meno di offerte da contender come San Antonio Spurs, dovrebbe prolungare come fatto l’estate scorsa da Marc Gasol.

Pur essendo dato vicino al rinnovo con gli Heat – che hanno gli early Bird rights – Hassan Whiteside è corteggiato da Los Angeles Lakers, Dallas Mavericks, Portland Trail Blazers e Golden State Warriors.

Hassan Whiteside
Hassan Whiteside (Steve Mitchell – USA TODAY Sports)

Golden State Warriors dunque in prima linea alla rincorsa dei big disponibili per rafforzare il roster che si è fermato ad un passo dal back to back. Oltre Durant – essendo Harrison Barnes Restricted Free Agent – si fanno i nomi di Nicolas Batum, Evan Turner, Allen Crabbe e Jonas Jerebko. Mentre uno tra Andrew Bogut e Festus Ezeli, potrebbe essere sostituito con – oltre il già citato Whiteside – uno tra Al Horford e Joakim Noah. Tali movimenti comporterebbero la cessione di uno tra Bogut e l’MVP delle Finals 2015 Andre Iguodala .

Per finire due news dalla Big Apple: il sesto uomo della stagione appena chiusa, Jamal Crawford, è dato vicino alla firma con i The New York Knicks; lo spagnolo Sergio Rodriguez sta valutando l’offerta dei Brooklyn Nets per valicare nuovamente l’Atlantico.

Giovanni Rossi
odino

Rispondi

5 thoughts on “Quiet Before The Storm

  1. Grazie Odino, per il Recap sui nomi principali della FA..

    Allen Crabbe è un nome molto interessante, tra gli “underdog del mercato”.
    Prospetto interessantissimo, potresti pagarlo molto meno di quanto vale, se lo firmi oggi per un tot numero di anni… Su Durant, Conley e company, si è già detto tutto ed il contrario.
    I Raptors che offrissero 31 milioni l’anno a Derozan, sarebbero da ricovero coatto, primo tra tutti mister Ujiri. Quando l’ho letto sono rimasto senza parole…

Top