Summer League: Lakers vs Warriors 78-65

Posted on

Terza uscita estiva per i Los Angeles Lakers. Dopo l’emozionante vittoria allo scadere con il canestro da “ghiaccio nelle vene” di D’angelo Russell contro i Sixers, la squadra di coach Jesse Mermuys  affronta i Golden State Warriors. A seguire la squadra giallo-viola questa volta è Julius Randle che accompagnato dalla sua ragazza – una bionda mozzafiato – è a bordo campo ad incitare i suoi “brothers”.

julius-randle-girlfriend-4

 

Di contro invece Lou Williams, annoiato su un aereo, non trova di meglio da fare che denigrare i progressi del nostro numero 1 con dei tweets di dubbio gusto, scatenando una battaglia mediatica francamente evitabile.  D’Angelo Russell è in questo momento l’eroe della Summer League 2016 e il suo “Ice In My Veins “ sta diventando un “mantra” che recitano tutti i suoi tifosi.

CnIOF0OXEAQSkAv

 

Certo stiamo parlando di partite che contano poco, ma non dimentichiamoci che vincere aiuta a vincere anche in un torneo di Luglio. Golden State “fortunatamente” ha un gruppo di giovani mediocre, forse la squadra più debole di tutto il torneo e non ci vuole molto a D’Angelo Russell a chiudere questa partita sin da subito.  Il prodotto di Ohio State mette in scena un repertorio offensivo incredibile, distrugge il suo marcatore, tale Sykes che ricorderemo con affetto, in tutto e per tutto, gasando la folla e prendendosi ancora una volta il proscenio. Nel finale per lui 26 punti con uno strabiliante 9-13 dal campo condito con un 4-7 da 3 punti in soli 23 minuti giocati.

 

 

Partita chiusa a fine secondo quarto senza l’aiuto di nessuno, Brandon Ingram non segna praticamente mai (anche se si sbatte a rimbalzo e porta a casa tanti falli), idem Anthony Brown e Larry Nance JR.

546313786

 

Zubac fa vedere qualche bella giocata, ma tutto gira intorno al numero 1, che si permette anche di mettere un tiro da metà campo dopo il suono della sirena del primo tempo, dimostrando, sempre di più, il suo stato di onnipotenza offensiva.

Per i Lakers è quindi il momento di provare la panchina, di capire se qualcuno di quelli portati per fare numero possano ritagliarsi un posto….anche NO! Non sto a farvi la descrizione tecnica di chi non vedrete mai più, quindi per chiudere, aggiungo che oltre la vittoria scontata, vanno sottolineate le urla di D’angelo sul campo da vero leader. Urla che fanno arrabbiare Nance jr, che per la seconda volta risponde in malo-modo e a tono dimostrando carattere da vendere.

D'angelo

 

Ora aspettiamo l’avversario per il prossimo turno dove sarà un dentro-fuori e dove forse ci sarà più pressione.

Che piaccia o no a Mr. Lou Williams per il momento il dato di fatto inconfutabile è che la squadra è di D’angelo Russell…..e che nelle vene fa freddo, molto freddo.

 

Rossi Roberto Aka

Roby24mvp

Rispondi

One thought on “Summer League: Lakers vs Warriors 78-65

  1. 3 partite, 3 vittorie. Comprese summer league e preseason, quante volte può essere successo negli ultimi 3 anni? Avanti cosi e bravo Roby, vincere aiuta a vincere.

Top