NBA Northwest Division Preview

Posted on

La northwest division si appresta a diventare una delle più interessanti e combattute di tutto l’ovest, la differenza con il passato è data dall’assenza di una dominatrice assoluta (in 5 degli ultimi 6 anni Oklahoma l’ha fatta da padrone), complice l’addio di Durant ai Thunder.

portland-trail-blazers-v-los-angeles-clippers-game-five-b846d689a167f591

 

Portland. Partiamo dalla squadra che ha più possibilità di aggiudicarsi la Division, quei Blazers che forti di un gruppo giovane ma ormai rodato ed esperto, possono puntare alle prime posizioni ad Ovest. Sul mercato non hanno puntato ai grandissimi nomi ma hanno speso tutto per giocatori di sostanza come Evan Turner, reduce da due buone annate a Boston, Ezeli centro dalle mani non propriamente delicate ma prezioso per le sue doti difensive e Napier utile rincalzo per far rifiatare Lillard. Rifirmati anche Crabbe e Harkless le sorprese dello scorso anno. Hanno invece salutato il tedesco Kaman e Gerald Henderson. Stotts si ritroverà tra le mani più uomini e più talento, con la possibilità di far rifiatare le due stelle Lillard e McCollum che lo scorso anno sono arrivate forse spremute ai playoff.

Quintetto titolare: Lillard, Mccollum, Turner, Aminu, Plumlee

Panchina: Crabbe, Harkless, Ezeli, Leonard, Davis, Napier

Previsioni: Quarta forza ad Ovest

 

andrew-wiggins-tom-thibodeau-karl-anthony-towns-getty-ftr-042116_1umle7vafy0m615fbpd3zavt6y

 

Minnesota Timberwolves

La most improved di questa annata potrebbero essere proprio loro, infatti nonostante un record nella scorsa annata di 29-53, l’arrivo di Tom Thibodeau potrebbe essere la chiave di volta per trasformare un gruppo di talentuosissimi ragazzi in una squadra. Poco importa il ritiro di Garnett, perchè il materiale umano di cui disporrà Thibo unito alla sua incredibile mentalità difensiva li metterà in condizione di migliorare notevolmente. Il mercato ha portato qualche discreto panchinaro come Aldrich, Jordan Hill e Brandon Rush mentre il draft ha portato in dono il playmaker Kris Dunn. Se il rookie of the year 2016 Karl Anthony Towns mostrerà di poter diventare quel centro dominante che tutti si aspettano, il futuro è davvero roseo in Minnesota

Quintetto titolare: Rubio, LaVine, Wiggins, Dieng, Towns

Panchina: Dunn, Aldrich,  Hill, Rush, Bjelica

Previsioni: Lotteranno per un record attorno al 50%

 

Sep 26, 2016; Salt Lake City, UT, USA; Utah Jazz center Boris Diaw (33) during Media Day at Zion Bank Basketball Center. Mandatory Credit: Russ Isabella-USA TODAY Sports ORG XMIT: USATSI-326230 ORIG FILE ID: 20160926_ads_ai4_105.JPG

 

Utah Jazz

Altro gruppo giovane ma talentuoso è quello degli Utah Jazz, la squadra di coach Quinn Snyder è reduce da una stagione chiusa appena al di sotto della zona PO e ha puntato in off season a giocatori di esperienza come il play George Hill, Joe Johnson che ha fatto molto bene nell’ultimo anno a Miami e Boris Diaw firmato dal mercato dei Free Agent. George Hill va a coprire il buco in playmaking e farà parte dei titolari assieme ai confermati Hood Hayward, Favors e Gobert, mentre gli altri innesti usciranno probabilmente della panchina. I Jazz 2016/2017 si candidano sicuramente per un posto a quei playoff che per poco non hanno acciuffato già la scorsa stagione.

Quintetto titolare: Hill, Hood, Hayward, Favors, Gobert

Riserve: Joe Johnson, Diaw, Burks, Exum, Paige, Lyles

Previsioni: L’innesto di George Hill non farà che migliorare la loro già ottima difesa e i veterani dalla panca porteranno punti anche quando i titolari saranno seduti, per loro è prenotato uno spot ai Playoff

 

DENVER, CO - JANUARY 19: Danilo Gallinari (8) and Kenneth Faried (35) of the Denver Nuggets high five at the end of the game at the Pepsi Center on January 19, 2016 in Denver, Colorado. The Oklahoma City Thunder defeated the Denver Nuggets 110-104. (Photo by Brent Lewis/The Denver Post via Getty Images)

 

Denver Nuggets

Dopo le voci della scorsa primavera che li volevano interessati a Blake Griffin e dopo aver inseguito a lungo Wade, i Nuggets sono rimasti a bocca asciutta e hanno apportato una sola modifica al roster cedendo il lungo Lauvergne ai Thunder in cambio di scelte, mentre dal draft sono arrivati Jamal Murray uno dei giocatori più spettacolari dello scorso anno di college basket e Malik Beasley guardia scelta alla 19. Denver è la squadra della division meno attrezzata per la lotta ai playoff, ci vorrebbe una stagione interamente sana del Gallo per provare ad entrare nella tonnara per l’ottavo posto e gliela auguriamo di cuore, tuttavia senza grandi innesti e con un record che nella passata stagione recitava 33-49  Mike Malone dovrà inventarsi qualcosa.

Quintetto titolare: Mudiay, Harris, Gallo, Faried, Jokic

Panchina: Nelson, Murray, Burton, Chandler, Nurkic, Arthur

Previsione: Difficilmente lotteranno per i playoff a meno che uno dei tanti giovani non mostri incredibili miglioramenti

 

103015-nba-oklahoma-city-thunder-guard-russell-westbrook-pi-vresize-1200-675-high-63

 

Oklahoma City Thunder

L’incognita di questa division e dell’Ovest sono sicuramente i Thunder, squadra che dovrà affrontare la nuova stagione priva di due delle tre stelle che ne hanno caratterizzato l’ultimo ciclo, parliamo ovviamente di Durant che ha salutato per unirsi ai Warriors e Ibaka finito ai Magic in uno scambio che vede arrivare in Oklahoma Oladipo, Ilyasova e Sabonis. In entrata anche Abrines dal Barcellona e Lauvergne dai Nuggets. Fondamentale per Donovan sarà la gestione di Adams, protagonista degli ultimi playoff dei Thunder e di Westbrook che ha le capacità tecniche per prendersi la squadra sulle spalle ma dovrà fare un salto in avanti a livello mentale e imparare a gestire fisico ed energie se vorrà terminare la stagione sano. Da verificare la compatibilità con Oladipo che non ha ancora trovato il suo ruolo in Nba e ha un’occasione ghiotta per rilanciarsi.

Quintetto titolare: Westbrook, Oladipo, Singler, Ilyasova, Adams

Panchina: Kanter, Lauvergne, Robertson, Abrines, Payne, Morrow

Previsione: Il loro record è appeso alla salute di Westbrook, se impara a conservarsi andranno ai Playoff

Rispondi

One thought on “NBA Northwest Division Preview

Top