La-La News: Metta World Peace on Lakers core and news about his future

Posted on

Dopo la fallimentare esperienza nella Big Apple e quelle poco esaltanti tra Cina e Cantù, in pochi si aspettavano la conferma nei 15 a roster per l’ex Ron Artest, che già l’anno scorso aveva avuto un ruolo a dir poco marginale nel Masterpiece Project, alias Byron Scott.

Ed invece il 37enne Metta World Peace è stato scelto dal Front Office dei Los Angeles Lakers per fare da chioccia ai giovani lacustri, per istruirli sull’etica del lavoro, insegnar loro l’arte della difesa e del gioco sporco oltre che fornire qualche minuto di esperienza sul parquet.

Lakers Practice: Metta World Peace #37
Lakers Practice: Metta World Peace #37 (Lakers.com/NBAE via Getty Images)

In occasione dei un evento legato alla sua linea di abbigliamento, il buon Metta ha rilasciato un’intervista alla rivista SLAM in cui ha potuto esprimere la propria opinione sull’avanzamento dei lavori del cantiere gialloviola, su Walton e sui giovani

In primis Metta si è detto poco sorpreso del positivo inizio di stagione, poiché già dal training camp le sensazioni erano positive; inoltre…

“Without those injuries we’d be in like fourth place.”

…senza infortuni e qualche sconfitta di troppo in volata a causa dell’inesperienza dei più, i Play Off non sarebbero un miraggio. Per Metta, D’Angelo Russell, pur 20enne, è pronto per i Play Off e la sua innata capacità di farà canestro…

“…He’s gonna be a real problem for years to come.”

…lo renderà un bel problema per gli avversari negli anni a venire. Non mancano gli apprezzamenti per Julius Randle:

“He’s just super strong and super bad. Pretty cool.”

…che pur avendo molto da imparare, ha il fisico e la cattiveria adatta per emergere nel duro mondo NBA. Ma gli elogi maggiori Metta li riserva alla vera sorpresa di questa stagione gialloviola: Luke Walton:

He’s great. He’s just great.

…per la capacità che il figlio di Bill ha nell’acquisire rispetto da tutti i giocatori a roster, giovani o meno, perché Luke…

“…loves coaching. It’s in his blood.”

Come non essere d’accordo?

Metta World Peace and Luke Walton
Metta World Peace and Luke Walton (Lakers.com/NBAE via Getty Images)

L’intervista di Metta World Peace è stata pubblicata a poche ore dalla deadline per i contratti non completamente garantiti, ovvero quelli dello stesso Metta e di Thomas Robinson nel caso dei Lakers, ed in virtù delle prestazioni – praticamente nullo l’apporto sul campo per MWP, in crescita quelle di T-Rob dopo l’infortunio di Larry Nance Jr. – secondo qualche insider…

…il Front Office lacustre è indeciso sul futuro del nativo di Queensbridge poiché – pur avendo dichiarato che non verranno fatte operazioni di mercato per bocca del GM Mitch Kupchak – potrebbe essere un vantaggio avere uno spot libero.

Illazioni che otterranno tra poche ore un riscontro e l’ovazione che lo Staples Center ha riservato nel garbage time nell’ultimo match con Miami all’eroe di Gara 7 delle Finals 2010 – video per quei pochi che non sapessero… – sembrerebbe presagire il taglio dell’Amico dei Panda.

“I like him with us, but that’s a front-office decision. My recommendation is to keep him.”

Come atleta o come membro dell’organizzazione.

Speculazioni o meno, ancora una volta il pensiero in merito di Walton è chiaro.

Rispondi

5 thoughts on “La-La News: Metta World Peace on Lakers core and news about his future

  1. una grandissima notizia, che senso aveva mandarlo via a questo punto? avrebbe depresso l’ambiente e messo male tutti… l’anno prossimo magari insieme a Luke come assistente… sarebbe un trionfo e farebbe piacere a tutti

Top