La-La News: Lakers to buy out Calderon, Warriors and Rockets interested

Posted on

Dopo il doppio scambio completato con gli Houston Rockets prima della trade deadline, non si ferma l’attività del front office dei Los Angeles Lakers che, dopo aver cercato di inserirlo in qualche trade – sarebbero vicini al buyout di José Calderón.

Lo spagnolo, arrivato nella scorsa free agency, in questi mesi ad El Segundo si è fatto apprezzare per il supporto ai giovani lacustri e per non essersi mai lamentato dell’utilizzo quasi nullo, che ha determinato le cifre peggiori in carriera dell’ex Raptor: 24 partite con 13 minuti, 3.3 punti e 2.1 assist.

La mano da fuori ancora è una garanzia, riuscirà lo spagnolo a convincere qualche contender? A quanto pare, si.

Come riportato da Marc Stein di ESPN, i Golden State Warriors sono tra i maggiori interessati alla firma di Calderón, avendo rinunciato a Briante Weber, preferendo un esterno per puntellare il roster anziché l’intrigante rientro di Andrew Bogut. Con i Cleveland Cavaliers prossimi alla firma di Deron Williams, i Rockets paiono essere l’unica altra contender interessata allo spagnolo, avendo liberato spazio salariale con le cessioni di Ennis e K.J. McDaniels.

Roby

Rispondi

7 thoughts on “La-La News: Lakers to buy out Calderon, Warriors and Rockets interested

  1. Calderon non è stato tagliato ma ha concordato un buy-out (una separazione consensuale) con i Lakers pattuendo uno sconto sulla quantità di denaro da percepire come da contratto. I Lakers tengono a cap il contratto ma liberano un posto a roster. La squadra che lo ingaggia gli firmerà un nuovo contratto.

  2. Quando un gioctore viene tagliato, vuol dire che noi continuiamo a pagarlo e magari lui gioca gratis a Cleveland o da qualche altra parte? Perché a quel punto lo si tiene in panca fino alla scadenza. Se si vuole fare un piacere a lui personalmente ok, ma favorire un’altra squadra con un giocatore gratuito boh. Tagliandolo si libera il posto per un altro giocatore (che tanto a noi non serve. E’ cosi’ che funziona? Penso sia così perché se no strada facendo ne sarebbero stati tagliati diversi quest’anno, i vari Deng, Mozgov, Young, Brewer se non avessi più dovuti pagarli…

    1. In teoria il rapporto col giocatore è terminato. C’è un tempo tecnico per squadre che hanno cap libero per prenderlo con lo stipendio in essere dopo di che, quando decade può firmare la minimo per chiunque. Per calderon vedo difficile firmare per una contender, più facile un rientro in spagna per la fase finale di eurolega

      1. scusa la rottura di palle, quando ti stanchi non mi rispondere più. Esempio pratico: tagliamo Mozgov con il contratto che ha e nessuno lo vuole, ipotesi torna a giocare in Europa. Dobbiamo pagargli 15 milioni per 3 anni comunque? O lui se prende quei soldi deve stare fermo 3 anni?

        1. esatto lo devi pagare fino alla fine del contratto, ecco perchè in nba nessuno taglia contratti di giocatori inutili, sono macigni che ti porti anno dopo anno fino che non scadono. Figurati mi fa piacere risponderti chiedimi quello che vuoi quando vuoi non preoccuparti.

  3. Qualcuno magari lo piglia, ma sembra quasi finito. Ci abbiamo ricavato 2 seconde. Bell’operazione comunque, tanto avevano già intasato il CAP in 2 giorni con Deng e Mozgov.

Top