La-La News: Rob Pelinka Press Conference

Posted on

Rob Pelinka oggi è stato presentato alla stampa come nuovo General Manager dei Los Angeles Lakers. A fare gli onori di casa ci ha pensato Magic Johnson, seduto al suo fianco, nella training room di El Seguendo adibita per l’occasione per ospitare la conferenza del nuovo GM e del Presidente delle Basketball Operations.

Magic and Rob Pelinka
Magic and Rob Pelinka, the Los Angeles Lakers formally introduce Rob Pelinka as GM at the Toyota Sports Center in El Segundo, California. (Lakers.com)

Ad ascoltare in prima fila le parole di Pelinka oltre ai media c’era una determinata Jeanie Buss, un interessato Luke Walton ma soprattutto il gradito ritorno di Kobe Bryant accompagnato dalla moglie Vanessa. Seduto in prima fila il cinque volte campione NBA e due volte MVP delle NBA Finals, ha manifestato la sua approvazione verso l’uomo che lo ha rappresentato in sede contrattuale. Anche se non ha rilasciato interviste, ha comunque dato un segnale forte al management, rendendosi disponibile qualora dovessero avere bisogno di lui.

Jeanie Buss, Joey Buss and Kobe Bryant
Jeanie Buss, Joey Buss and Kobe Bryant, the Los Angeles Lakers formally introduce Rob Pelinka as GM at the Toyota Sports Center in El Segundo, California. (Lakers.com)

Come sappiamo tutti la storia della famiglia Buss è ancora tormentata, anche se il pericolo del ribaltone sembra scongiurato. Come mossa per ingraziarsi i tifosi, Jeanie potrebbe non solo avvalersi di Magic dunque, ma anche del Black Mamba nome forte da spendere con i fan e soprattutto come mentore per i giovani.

Kobe Bryant
Kobe Bryant, the Los Angeles Lakers formally introduce Rob Pelinka as GM at the Toyota Sports Center in El Segundo, California. (Lakers.com)

La conferenza è durata circa 30 minuti, una presentazione cortese e garbata di Pelinka, per chi non lo conosceva e soprattutto verso chi nutre dei dubbi dal punto di vista tecnico.

Idee chiare per Pelinka, fiducia totale e incondizionata verso Luke Walton…

“We could not have a better coach. I’ve had an opportunity to work with players around the league. Uniformly — and I don’t know how this is possible — everyone loves you.

You have this genuine honesty and coolness about you that just makes every player in the league want you to be their coach. And we’re gonna capitalize on that and make sure you have the best talent in the world.”

…da lui definito Championship Coach.

Parole rassicuranti anche verso i supporter, che finalmente sperano di tornare ai fasti passati. Un brand come i Los Angeles Lakers, non può ancora rimanere nelle retrovie, è tempo di cambiamento.

E poi quello che tutti noi tifosi volevamo sentire…

“We have some really, really strong, young talent on this team. But in terms of accountability we’re 29th out of 30 teams, and that’s not acceptable. We have to get better talent for Luke to coach. So we have to develop our young players, and there are some extraordinary young players, but we have to add to that core, too.”

…ovvero che sarà fondamentale e necessario muoversi bene nelle prossime free agency.

Anche Magic ha espresso pareri importanti soprattutto sui giocatori, sperando di vedere Zubac in campo da titolare e complimentandosi con la leadership sempre crescente di D’Angelo Russell.

La New Era è iniziata, tifosi Lakers è ora di tornare a sognare.

Magic, Rob Pelinka, Jeanie Buss and Kobe Bryant
Magic, Rob Pelinka, Jeanie Buss and Kobe Bryant, the Los Angeles Lakers formally introduce Rob Pelinka as GM at the Toyota Sports Center in El Segundo, California. (Lakers.com)

Roby

Rispondi

18 thoughts on “La-La News: Rob Pelinka Press Conference

    1. Per me nessuno è intoccabile, nel posto Magic avevamo un bel core di giovani, che poi sono stati sacrificati uno alla volta per arrivare al squadra del 3peat.

  1. Quanto e’ bello vedere Kobe e Magic insieme per ricostruire i Lakers?Purtroppo con Magic avevo solo le figurine da piccolo, mentre Kobe l’ho potuto seguire molto di più anche se non come ora che abbiamo internet ecc.

    Speriamo bene.

  2. Mi sembra che le idee siano piuttosto chiare. Walton confermato; acquisizione di giocatori pronti tramite FA; i pochi asset di valore da tradare per acquisire un big (George a giugno?). La pick top 3 (se mantenuta) sarà importante probabilmente come merce di scambio. Possibili scenari per liberare il piú possibile il cap: Young non rinnovato, Randle scambiarlo prima del rinnovo, Black idem, Robinson idem, Deng e Mozgov verranno portati al buyout o in operazioni di scambio a 2/3 squadre per poi esser tagliati. Russell, Clarkson e Ingram merce di scambio. Zubac e Nance li tengono. In capo a due anni squadra completamente nuova e che sia orgogliosa di indossare la canotta Lakers, cercando di abbreviare i tempi di rebuilding che fino ad ora apparivano indefinibili.
    Prossima nomina Kobe come…..????
    GoLakers!!

    1. Paolo secondo te come potrebbero creare una squadra vincente già l’anno prossimo?

      Con Russel, Ingram, Randle, prima 2017 secondo me 2 forti li porti a casa.

      Esempio: George e Butler

      Dopodiché hai ancora Zubac e Clarckson più scelta 2019 per farne arrivare un altro, tipo Cousins

      Butler 18,7
      George 19,3
      Cousins 16,7
      = 54,7

      Rimangono 50mln da liberare dai vari Mozgov, Deng ecc che potrebbero essere cacciati aggiungendo pick 26, pick future o Larry ecc

      FA Durant 34mln

      Ne rimarrebbero 16 per play titolare e poi creare la panchina con mle ecc.

      E’ questo uno scenario che hanno in mente?

      Secondo me non succederà mai, ma nel caso accettasse di venire da noi Durant, allora tutto poi è possibile.

      1. Nicolas placati, uno solo ne prenderanno forte non sette.. i giovani ieri sono stati motivati ma non li scambierano salvo occasioni irripetibili, butler è una si queste se ci chiedono scelta e ingram per butler li impacchettiamo, facciamocene una ragione

        1. Che schifo però. Mi tengo tutta la vita Ingram e Ball rispetto a un mezzo giocatore esaltato come Butler che litiga con tutti perché è invidioso di quelli che hanno più talento di lui.

          1. Per me è solo pretattica comunque, se dovessi scommettere un dollaro per la prossima stagione io scommetterei sulla parmanenza di tutti i giovani anche randle. Su Clarkson invece penso che possa essere scambiato per alleggerire il cap in vista della free agency, deng e mozgov sono inamovibili nessuno li vuole a meno che non vai dai nets e gli dici ti do la scelta del 2019 ( se teniamo quella di quest’anno) prenditene uno dei due e non rompere le palle

          2. Non riesco a risponderti sotto la tua Roby, scrivo qui. Lo spero che rimangano i giovani, me li hanno fatti sudare troppo. Sempre a gufare e sperare in questi 3 anni. Non riesco a vederli diventare forti da un’altra parte!Soprattutto Russel e Ingram per colpa di ste scelta protetta! E ora gufo tutte le notti per avere Ball!Speriamo. Poi mi fido della dirigenza, ma mi girerebbero le palle se poi diventiamo i clippers o menphis ecc che alla fine non vinceranno nulla!
            Aspettiamo almeno un anno, poi vedremo.

      2. Nicolas é una domanda a cui non so risponderti. Posso solo fare qualche considerazione banale e del tutto personale.
        Paul George è la prima (in termini di tempo e se è reale la sua intenzione di andare ai Lakers) acquisizione possibile, per i motivi già citati altre volte (Bird che non vorrà perderlo in FA senza ricavarne nulla etc). Viste le dichiarazioni di Pelinka nel voler esser attivi e aggressivi sul mercato per costruire la squadra, in cambio di George potrebbero cedere chiunque pur di prenderlo.
        La FA estiva aldilá dei grossi nomi Curry, Butler, Lowry etc non so chi abbia. Tra i top bisognerà vedere chi vorrà sposare la causa Lakers che comunque non darà possibilità Subito di giocare per una contender. Alcuni poi non si sposteranno proprio perchè verranno maxati etc.
        È possibile che i Lakers si muoveranno su dei buoni role player tenendo d’occhio il cap.
        A proposito di cap dovranno liberarne un pò non rinnovando giocatori e meditare molto su contratti tipo quello di Randle che se rinnovato potrebbe esserlo per cifre non indolori. Nel contempo giocatori come Clarkson a 12 mln, Black a 6mln dovranno essere considerati attentamente dal punto di vista costo/beneficio.
        I contratti capestro di Deng e Mozgov li dovranno comunque affrontare, anche per l’aspetto non indifferente che in campo sono praticamente inutili.
        Pelinka ha anche detto di voler metter in piedi un “sistema Lakers” che non replichi quello di altri franchise e che garantisca che tutto funzioni perfettamente e possa esser un motivo ulteriore di appeal nei confronti dei giocatori che vorranno prendere per tornare a vincere.
        Quindi che dirti? La new age l’hanno inaugurata, ora c’è da sperare che si rivelino un degno FO per i Lakers.

        1. Clarkson e scelta per pg mi sembra la cosa migliore per tutti.. il core resta invariato come vuole pg e lui viene a fare la stella di di riferimento Russell Ingram George Randle e zubac per cominciare poi si va piccoli se serve, ingramda sg non è una forzatura potrebbe anche funzionare, ingram e pg non posso esludersi devono giocare sempre insieme

          1. La scelta 2018 mi sta bene, mentre nel caso tenessimo la 2017 ce la teniamo eccome. Al massimo gli diamo Clarckson e Larry Nance più scelta 2019. Altrimenti cavoli loro, aspettiamo ancora un anno che a noi non cambia nulla se non il fatto che Paul George arriverebbe in una squadra già più matura perché se aggiungiamo un altro anno intero NBA ai nostri giovani senza tankare con il secondo anno di Walton per creare qualcosa a livello di gioco, potremmo già essere messi bene, inoltre avremmo già più idee definitive su Ingram, Russel, Randle ecc. per fare valutazioni di trade.
            Come FA 2017, a parte Noel e Caldwell-pope giovani, ma chiederanno il max e quindi meglio evitare, io vedo Durant l’unica luce. Poi forse Griffin. Anche Hardaway jr e Simmons degli spurs non sono male al giusto prezzo.

  3. insomma se Russell e gli altri pischelli non dimostrano dei miglioramenti “da championship” da qui alla fine della stagione, cosa peraltro praticamente impossibile, sono bell’e che impacchettati!!

      1. beh le parole sembrano chiarissime… walton e’ da championship, i giovani non si sa… forse resistono per ingram ma e’ da vedere se arriva l’offerta che non si puo’ rifiutare… fossi al posto di russell randle e compagnia, comincerei a fare le valigie

Top