La-La News: Career Week

Posted on

Sarà il #Tanking, sarà la cessione di alcuni ed il pensio… panchinamento di altri, sta di fatto che il minutaggio dello young core dei Los Angeles Lakers dopo l’All-Star break è sensibilmente aumentato. Se il rendimento di squadra è il peggiore della Lega – 1 vittoria e ben 11 sconfitte – quello dei singoli, almeno in termini di produttività, è nettamente cresciuto.

Pre ASG Post ASG Difference
GP MIN PTS GP MIN PTS MIN PTS
Jordan Clarkson 58 27.4 13.7 12 36.1 19.3 +8.7 +5.6
Brandon Ingram 58 27.7 8.0 12 36.3 13.1 +8.6 +5.1
Ivica Zubac 23 13.2 5.8 10 20.1 10.4 +6.9 +4.6
D’Angelo Russell 42 26.5 14.2 12 31.6 19.4 +5.1 +5.2
Julius Randle 50 28.2 12.9 12 31.5 13.3 +3.3 +0.4
Stats by NBA.com

Grazie al clima da Summer League ed al maggior numero di possessi disponibili, quattro giovani lacustri hanno pareggiato o registrato il proprio career high per punti realizzati.

Il primo exploit è stato registrato da Jordan Clarkson che nella sconfitta contro i Philadelphia 76ers ha pareggiato il proprio best score realizzando 30 punti in 34 minuti, tirando bene (10/16 dal campo e 10/11 dalla lunetta), aggredendo il ferro e non monopolizzando il gioco (anche 8 assist oltre i 6 rimbalzi). Dopo l’ottima prestazione JC è stato provato in quintetto da coach Luke Walton in tutte le uscite successive.

Il giorno dopo nel back-to-back contro i Denver Nuggets il neo ventenne Ivica Zubac è stato il più giovane gialloviola di sempre registrare una doppia doppia con almeno 25 punti, farcita da 11 rimbalzi e l’ottimo 12/15 dal campo. Inoltre il croato è stato l’unico starter con +/- positivo: +8.

Lakers Career High
Lakers Career High (Erica Martin/Lakers.com)

Solido (e solito?) losing effort per Julius Randle che ha ritoccato il proprio massimo in carriera nel blowout incassato contro gli Houston Rockets. Per Julius in 29 minuti 32 punti a referto con 13/17 dal campo ed agonismo e ragionevolezza nelle scelte che se ripetuto con frequenza farebbe di lui tutt’altro giocatore.

Nella (bella) sconfitta contro i Cleveland Cavaliers prestazione da ricordare per D’Angelo Russell, al rientro in quintetto, autore di 40 punti in 41 minuti e più giovane lacustre di sempre a raggiungere tale soglie. Ma non solo, le 7 triple a condimento…

…certificato il valore assoluto, almeno realizzativo, della 2nd pick 2015.

Nessun record per Brandon Ingram18+6 contro i Cavs – ma rendimento complessivo in crescita che lascia intravedere il potenziale di cui dispone l’ex Duke: nelle ultime 12 gare, 13.1 punti col 49.6% in 36.3 minuti.

Da quanto possano crescere e come possano sviluppare il gioco, dipende buona parte del futuro dei Lakers.

Stats by NBA.com | Highlights by Dawkins

Rispondi

3 thoughts on “La-La News: Career Week

Top