ItalBasket: chi rientrerà fra i dodici per l’Europeo?

Posted on

L’ItalBasket di Ettore Messina si prepara ad affrontare l’EuroBasket di fine Estate, i probabili convocati secondo b9h.

Comincia l’estate e si torna a parlare di ItalBasket. La nazionale allenata da Ettore Messina, che a fine competizione abbandonerà l’incarico, si appresta ad affrontare l’EuroBasket (31 Agosto – 17 Settembre) per riscattare le delusioni passate ( Torneo Preolimpico su tutte).

Oggi il secondo di Greg Popovich ha diramato la prima lista di 24 giocatori che si giocheranno, durante il periodo di preparazione, la chance di calcare i parquet israeliani nel temibile Girone B (con l’ItalBasket ci saranno  Lituania, Israele, Ucraina, Georgia e Germania).

ItalBasket

 

Fra i 19+5 chiamati da Messina, considerando la particolare situazione che gli azzurri stanno affrontando dopo la rinuncia a Gentile (stagione giocata a singhiozzi in diverse parti d’Europa) e Bargnani (penalizzato ancora dagli infortuni), sarà curioso capire quali saranno i 12 protagonisti azzurri nella competizione.

Di seguito vi illustriamo quali, secondo noi di back9hours.com, giocatori rientreranno nella lista finale del coach catanese.

PLAYMAKER

E’ sempre stato il reparto più ricco della nostra squadra ma ora si ritrova, fra incertezze e prestazioni non di altissimo livello durante la stagione, al centro di una possibile rivoluzione.

L’incertezza su Hackett, infatti, dovrebbe costringere Messina a scegliere uno fra Vitali e Cinciarini, con il primo in vantaggio, assieme a Della Valle, utile anche in posizione da 2, e la sorpresa Filloy, fresco Campione d’Italia e dalla “garra” infinita.

PROBABILI CONFERME: VITALI, DELLA VALLE, FILLOY

GUARDIE

E’, senza dubbio, il reparto più affollato ma con minori speranze per i tre giovani in lizza (Tonut, Abass e Flaccadori). Considerando che la duttilità nei ruoli di 2 e 3 può essere un vantaggio per determinati giocatori e considerando l’impossibile esclusione di Belinelli, si può dire che, data l’assenza di Gentile, a giocarsi il posto sono Aradori e 1/2 “stelline” (con Abass favorito su tutti, seguito da Tonut).

PROBABILI CONFERME: BELINELLI, ARADORI, ABASS

ALI

Sarà, come di consueto, il reparto più duttile dell’intera squadra. L’interscambiabilità fra il ruolo di 3 e 4 e la possibilità di schierare fenomeni come Datome, Gallinari e Melli, riducono le possibilità di gran parte degli altri candidati.

L’unico a potersi giocare realmente la conferma è Davide Pascolo, che oltre ad aver affrontato un’ottima stagione a Milano è l’unico in grado di giocare anche da 5 atipico (al pari di Melli).

PROBABILI CONFERME: DATOME, GALLINARI, MELLI, PASCOLO

CENTRI

Il reparto più povero degli ultimi 20 anni, lo sarà ancora di più a causa dell’assenza di Bargnani (4/5 dalle carattistiche particolari). Pur ritrovando un signor giocatore come Biligha, che ben si è comportato a Cremona durante la stagione nonostante la retrocessione, i “predestinati” sembrano essere i soliti Cusin, abbastanza lontano dai livelli di qualche anno fa a causa degli strascichi di un infortunio, e Cervi, cresciuto ancor di più a Reggio Emilia dopo la consacrazione avellinese dello scorso anno.

PROBABILI CONFERME: CUSIN, CERVI

QUINTETTO TITOLARE: FILLOY, BELINELLI, DATOME, GALLINARI, CERVI

Rispondi

2 thoughts on “ItalBasket: chi rientrerà fra i dodici per l’Europeo?

  1. IL quadro è completo, quanto scoraggiante. Ottime le assenze di Alessandro Gentile e di un sempre più spento Bargnani (anche se in Nazionale non se l’era cavata malissimo gli ultimi anni, ma di fatto è due-tre stagioni che non gioca a livelli accettabili nei club).
    La speranza è di poter recuperare un cagnaccio come Hackett, in quali condizioni dopo un infortunio cosi serio, difficile dirlo. Lui è motivato, vuole esserci a tutti i costi, personalmente io proverei una scommessa del genere se fossi Messina e se clinicamente il ragazzo fosse arruolabile.
    La maggior parte del talento è concentrato nel reparto ali, a livelli di centri siamo ai minimi termini (anche se da Cervi lover della prima ora, non la vedo disperata come situazione). Tra le guardie c’è Beli, l’incognita Hackett e una serie di ragazzini, più il Gentile dei poveri, aka Aradori.
    Pascolo e Cincia meriterebbero un posto nei 12, soprattutto l’ex trentino per questa stagione e il Cincia per l’ottimo rendimento sempre sfoggiato in azzurro.
    Per il resto, Tonut o Abass, cambia poco.
    E’ l’ultimo ballo di Ettore in Nazionale – stavolta ritengo per sempre -, speriamo di assistere anche al miglior risultato della sua carriera (molto brillante nei club, non altrettanto come CT).

    Grazie ad Alessandro per il riepilogo, purtroppo manca cosi tanto tempo che i cambiamenti (soprattutto a causa degli infortuni) possono essere diversi.

    1. Sono perfettamente d’accordo con te Jay. Sui lunghi spero tanto nel trio Melli – Pascolo – Cervi (che è un ottimo centro se messo in condizione) e spero tanto nell’esaltazione del Cuso (che in azzurro ha dato soddisfazioni nonostante tutto). Aradori è una scelta obbligata perchè ti serve un pò di esperienza dopo Beli e gli altri non ne hanno al momento. Hackett non penso lo porterà alla fine perchè non è ancora al 100% e dovrà dare per forza di cose forfait. Filloy è la migliore scelta al momento rispetto a Cincia

Top