Paul George ai Thunder! Teague ai Wolves, pioggia di dollari per Steph Curry.

Posted on

Il primo giorno di Free Agency si chiude con la trade attesa da tutti attesa, anche se la destinazione è una di quelle che pareva tra le meno probabili.

Secondo Ramona Shelburne di ESPN, Paul George raggiunge il neo MVP Russell Westbrook agli Oklahoma City Thunder, mentre agli Indiana Pacers arrivano Victor Oladipo e Domantas Sabonis.

Al momento non sono disponibili maggiori dettagli e non è chiaro se OKC abbia avuto o meno qualche rassicurazione da parte di PG, il quale pare ancora intenzionato a firmare con i Los Angeles Lakers nel 2018.

Paul George
Paul George (ESPN.com)

Il primo colpo di giornata lo hanno piazzato i Minnesota Timberwolves che hanno ceduto Ricky Rubio agli Utah Jazz in cambio di una prima scelta 2018, mentre poco dopo Shams Charania di The Vertical ha riportato i dettagli dell’accordo tra Wolves e Jeff Teague. Dopo l’arrivo di Jimmy Butler, la franchigia di Towns e Wiggins si candida a forza emergente della Western Conference.

La prima bomba di Adrian Wojnarowski dopo il passaggio ad ESPN è quella sul rinnovo di Steph Curry. Secondo il polacco il due volte MVP avrebbe firmato un quinquennale da 201 milioni di dollari con i Golden State Warriors, al momento il più ricco contratto della storia della lega. Poco prima di Campioni NBA avevano rinnovato Shaun Livingston con un triennale da 24 milioni di dollari.

Diversi i rinnovi annunciati nella notte: Patty Mills ha accettato un quadriennale da 50 milioni di dollari per restare con i San Antonio Spurs, chiudendo di fatto le porte all’arrivo di George Hill.

Dopo l’acquisizione di Chris Paul, gli Houston Rockets hanno rinnovato Nene con un quadriennale da 15 milioni di dollari; Tony Snell has rinnovato per quattro anni a 46 milioni di dollari con i Milwaukee Bucks.

Per finire – al momento – Blake Griffin dovrebbe a breve firmare un quinquennale da 173 milioni di dollari per restare ai Los Angeles Clippers.

Giovanni Rossi

aka odino

Rispondi

8 thoughts on “Paul George ai Thunder! Teague ai Wolves, pioggia di dollari per Steph Curry.

  1. Presti in pratica ha preso George per…..Ibaka . Rubio, mai evoluto, va a indebolire i Jazz. Steph si riprende con gli interessi quanto le speculazioni – motivate – sulle caviglie – gli avevano tolto.

    1. Occhio a come parli di Rubio, Ale: la comparision di Rose accostava lo spagnolo proprio a Lonzo :))))))) Lol, a parte le battute, concordo sull’inutilità, anzi dannosità dell’addizione compiuta dai Jazz. Da Hill a Rubio, bene ma non benissimo.

      Contento per Steph, passa alla cassa dopo essere stato sottopagato per 7 anni.

      Teague meglio di Rubio e meglio di niente, ma era molto meglio un Lowry. Mah, non una gran mossa per come la vedo io, comunque una pg di nome dovevi presentarla, dopo aver perso anche Dunn.

      Paul George, infine: se Giovanni vuole, gli rispondo io XD
      Certo che George non resterà ad Okc, quella sottomerda di Pritchard si è reso conto che non avrebbe ottenuto niente da nessuno, senza le garanzie di Paul, e alla fine ha ceduto George ad una buona squadra da playoff, per quello che rimarrà al 99% una one-and-done.
      Sabonis, Oladipo e fuffa supplementare vanno bene, mentre Randle, Clarkson, 27 e 28 no. Povero idiota, si vede che la corrente celtica che ancora attraversa l’ambiente dei Pacers resiste, questo mi sembra un dispettuccio bello e buono per non dare George ai Lakers.
      Dicevano che fosse ridicola l’offerta di Pelinka, ma a confronto a questa vaccata era un bijou.

      Speriamo che Westbrook e George litighino, cosi da non vederli mai assieme in gialloviola :)

    1. No, 15×4….15 in 4 non li prende nemmeno Ryan Kelly :)))) Quasi come Mozgov, alla fine, comunque è un contratto logico per un veterano, un buon lungo per il sistema di Dumbtoni..

Top