Aspettando Go… rdon, il sacrificio di Durant

Posted on

La Free Agency procede spedita tra miriadi di rumors sciorinati da insiders più disparati e, seppur senza i grandi colpi di scena dei giorni precedenti, i dollari continuano a piovere nelle tasche di atleti ed agenti.

I Golden State Warriors stanno provando a confermare il core che ha conquistato l’ultimo titolo NBA. Dopo i rinnovi di Steph Curry e Shaun Livingston, sono arrivati quelli di Andre Iguodala, triennale da 48 milioni di dollari, e David West, contratto annuale prima del ritiro. Iggie aveva ricevuto l’interesse di Rockets, Spurs e Kings, decisivo un lieve incremento dell’offerta ed un meeting con l’Executive of the Year Bob Myers e coach Steve Kerr.

Il prossimo rinnovo dovrebbe essere quello di Kevin Durant che, così come Steph, dovrebbe rinunciare al massimo possibile – circa dieci milioni di dollari – per garantire i rinnovi degli altri membri del roster ed un notevole risparmio ai Warrios, dai 30 ai 50 milioni di dollari.

Intervengono sulla second unit anche gli sconfitti Cleveland Cavaliers che rinnovano Kyle Korver – triennale da 22 milioni di dollari – e firmano Jose Calderon che accetta un’annuale al minimo per i veterani.

Gordon Hayward
Gordon Hayward (Photo by Melissa Majchrzak/NBAE via Getty Images)

Il rinnovo di Joe Ingles – quadriennale da 52 milioni di dollari in quattro anni – potrebbe sbrogliare la matassa dell’ultimo big FA ancora sul mercato, ovvero Gordon Hayward. I due sono molto amici ed hanno lo stesso agente. La decisione dell’ex Butler dovrebbe arrivare a breve, dopo gli incontri con i Miami Heat ed i Boston Celtics.

Dopo Dwight Howard anche Paul Millsap lascia gli Atlanta Hawks accettando un triennale da 90 milioni di dollari con i Denver Nuggets.

Ancora sul mercato i Minnesota Timberwolves che dopo gli arrivi di Jimmy Butler e Jeff Teague firmano un’altro pupillo di coach Thibo, Taj Gibson, che accetta un biennale da 28 milioni di dollari.

I Philadelphia 76ers firmano con contratto annuale J.J. Redick, 23 milioni di dollari, ed Amir Johnson, 11 milioni di dollari.

Dopo l’arrivo di CP3, gli Houston Rockets sono impegnati nella costruzione del supporting cast: P.J. Tucker accetta un quadriennale da 32 milioni di dollari.

Nessuna rivoluzione in casa Toronto Raptors, che rinnovano per tre anni sia Kyle Lowry, 100 milioni di dollari, che Serge Ibaka, 65 milioni di dollari. Maxi rinnovo per Jrue Holiday, che firma un quinquennale da 126 milioni di dollari con i New Orleans Pelicans.

Le altre firme: triennale da 21 milioni di dollari per Langston Galloway con i Detroit Pistons; 10.7 milioni in due anni per Ben McLemore con i Memphis Grizzlies; 7 milioni in due anni per Jodie Meeks con i Washington Wizards, annuale da 2.7 milioni per Michael Carter-Williams con gli Charlotte Hornets.

I Sacramento Kings hanno offerto ad Otto Porter un quadriennale da 106 milioni di dollari, che dovrebbe essere pareggiato dai Washington Wizards.

Infine, due Big quasi ex, che potrebbero cambiare squadra: Carmelo Anthony starebbe valutando di rimuovere la sua no-trade clause per accasarsi con gli Houston Rockets o i Cleveland Cavaliers. I Milwaukee Bucks hanno in programma un incontro con Derrick Rose, anche se l’accordo non pare vicino.

Rispondi

One thought on “Aspettando Go… rdon, il sacrificio di Durant

Top