2017 Las Vegas Summer League

Posted on

Dopo che tutti i nomi, più o meno papabili e/o probabili, avvicinati ai Los Angeles Lakers sono parsi poco interessati alle offerte annuali del Front Office, è tempo di focalizzarsi sulla Summer League di Las Vegas – disponibile la dettagliata guida -, dove i gialloviola esordiranno nella notte tra Venerdì 7 e Sabato 8 alle 2:30 italiane.

Summer League Media Guide Cover
Summer League Media Guide Cover (Lakers.com)

Riflettori puntati ovviamente su Lonzo Ball e Brandon Ingram – sui quali si rimanda rispettivamente alla presentazione ed al Focus On… del nostro Alessio – ovvero il sodalizio tra le seconde scelte degli ultimi due draft che si prospetta come l’aspetto più interessante della prossima stagione lacustre.

Il play ex UCLA è chiamato a dimostrare che l’enorme hype che lo circonda è giustificato e che la sua visione gioco e le altre sue qualità e capacità possano essere riportata anche al piano di sopra.

Si attendono miglioramenti al tiro sia da Tiny Dog – che ha lavorato parecchio in estate sulla meccanica con Brian Keefe – che da Ivica Zubac, che promette di colpire anche dall’arco.

Non essendo stati al momento firmati FA, c’è curiosità anche per le prestazioni degli altri rookie arrivati tramite l’ultimo draft, poiché per alcuni c’è la seria possibilità di dover essere da subito parte attiva del roster piuttosto che comparse.

Kyle Kuzma – anche per il prodotto di Utah si rimanda alla presentazione di Alessio – ha impressionato tutto il coaching staff per la sua capacità di giocare in più posizioni; Josh Hart pare avere i requisiti per diventare un difensore di buon livello mentre Thomas Bryant ha le skill tipiche del lungo moderno, ovvero capacità di corsa e buon range di tiro. Tra gli altri nomi a roster, spiccano quelli di David Nwaba e Vander Blue, macchina da punti degli ex Los Angeles D-Fenders.

Los Angeles Lakers
Los Angeles Lakers (Lakers.com)

Il calendario lacustre propone tre sfide interessanti: si comincia affrontando i L.A. Clippers, a seguire in back-to-back match contro i Boston Celtics di Jayson Tatum; per finire sfida ai Sacramento Kings di De’Aaron Fox.

Non ci sarà l’intensità delle NBA Finals e buona parte dei partecipanti non saranno a roster, ma è pur sempre un antipasto di cosa potrebbe riservarci la prossima stagione.

Summertime…

Giovanni Rossi aka odino

Rispondi

Top