Los Angeles Lakers 2017/18

Posted on

La partenza di Russell, la cessione di Lonzo Ball, la crescita di Ingram, Randle e Clarkson, l’esplosione di Kuzma. La stagione dei Los Angeles Lakers 2017/18 è da non perdere! Seguila su #b9h.

</>

 

Lonzo Ball & Brandon Ingram
Lonzo Ball & Brandon Ingram (Lakers.com)

 

Il tifoso non è equilibrato per definizione. Quello gialloviola lo è ancora meno, combattuto tra l’abitudine alla vittoria sviluppata in passato e la più recente assuefazione alle disgrazie sportive e agli insuccessi. Dev’essere questa la ragione che sta causando un allarme bomba ingiustificato, sui social e tra alcuni addetti ai lavori, perché il dato di fatto oggettivo è solo uno: la bomba non esiste, in realtà non c’è nemmeno il classico zainetto nero abbandonato sul treno o su una poltroncina della stazione. Niente di niente.

Meteore di una notte di inizio estate: D’Angelo Russell 

 

Con la pick #2 i Lakers hanno ufficialmente scelto Lonzo Ball. Vediamo una breve presentazione del giocatore.

Pick #2: Lonzo Ball, the New Era is coming… 

 

Nell’ambito dello scambio che ha portato Brook Lopez in California e D’Angelo Russell & Mozgov nella Grande Mela, i Los Angeles Lakers hanno acquisito dai Brooklyn Nets i diritti per la pick #27, tramutatasi poi in Kyle Kuzma, di cui segue una breve presentazione.

Pick #27: Kyle Kuzma

 

I Los Angeles Lakers – privi di Lonzo Ball, out per un leggero stiramento al polpaccio destro – battono i Portland Trail Blazers e si aggiudicano per la prima volta nella loro storia la Summer League di Las Vegas.

2017 Las Vegas Summer League: Lakers Win, Ball & Kuzma MVP by

 

Los Angeles Lakers, la rivoluzione di LaVar

Da non confondersi con la rivoluzione della quasi omonima Var – alias video assistance technology, il fenomeno che sta creando uno tsunami nel mondo chiuso e arcaico del calcio europeo – quella guidata da LaVar è destinata unicamente a mutare la rotta dei Los Angeles Lakers. Avessi detto niente.

Los Angeles Lakers, la rivoluzione di LaVar 

Rispondi

5 thoughts on “Los Angeles Lakers 2017/18

  1. Siamo giovani e si vede, in B2B contro avversari più alla nostra portata quanto meno i giovani su cui nutro delle aspettative hanno giocato dignitosamente, aspettiamo un campione più numeroso di partite per capire quali sono le intenzioni di Luke e l’impatto con il basket serio dei rookie, oltre che dei risultati del lavoro estivo di Ingram. Randle come ieri.

  2. Che schifo questa notte, la stagione è praticamente iniziata come era finita la scorsa: confusione, niente difesa ed attacco prevedibile. Male Ball ed Ingram, malissimo Randle. Help!

  3. Si avvicina l’inizio di stagione, al momento questa Pre Season lascia più dubbi che certezze. Alcuni dei giovani paiono involuti, altri spaesati… Speriamo bene.

Top